Rinoplastica: l’intervento ideale per avere il naso che hai sempre sognato

Rinoplastica: l’intervento ideale per avere il naso che hai sempre sognato

La rinoplastica Milano è quell’intervento in grado di trasformare l’aspetto del viso e la sua espressività, migliorando o correggendo la forma del naso. L’intervento viene eseguito per correggere sia imperfezioni funzionali, come una cattiva respirazione, che estetiche come la presenza di una gobba sul dorso nasale, il naso aquilino, il setto deviato, il naso largo, la columella pendula o l’ipertrofia dei turbinati. E’ un’operazione molto sentita a livello psicologico poiché elimina nel paziente quel fastidioso inestetismo, impossibile da nascondere, che il più delle volte è soltanto fonte di imbarazzo.

Il naso infatti influenza l’intera immagine che ogni individuo ha della propria persona per cui, attraverso la rinoplastica è possibile dare una nuova armonia al viso. L’intervento permette di ottenere notevoli miglioramenti visibili sul piano estetico, correggendo difetti congeniti o dovuti a traumi passati, ma se necessario si può intervenire anche su problemi funzionali, ripristinando la corretta respirazione in caso di anomalie del setto nasale (rinosettoplastica). La tecnica di rinoplastica utilizzata dipende dal tipo d’inestetismo da correggere. Per ottenere un risultato soddisfacente e suscitare aspettative realistiche, è però necessario valutare il naso anche nell’insieme dei tratti che costituiscono il profilo del volto.

Ogni chirurgo spiegherà le modalità di intervento, il decorso post operatorio, gli esami ed indagini da effettuare prima di procedere ad effettuare l’intervento. Nella stragrande maggioranza dei casi, l’intervento viene eseguito in anestesia generale e necessita di una notte in ospedale per la supervisione da parte del chirurgo. Il candidato ideale all’intervento di rinoplastica è una persona sana, psicologicamente stabile e con aspettative realistiche, e che abbia avuto il benestare dall’anestesista dopo controllo di specifici esami strumentali e di laboratorio. Grazie all’invasività ridotta e all’assenza di lividi o ecchimosi a seguito dell’operazione, non è necessario applicare tamponi nasali dopo l’intervento.

Scopri di più su http://www.gianlucacampiglio.it/interventi/chirurgia-estetica-viso/rinoplastica

admin2020