Che cosa sono le infiltrazioni acqua

Che cosa sono le infiltrazioni acqua

Ovunque nel mondo, una parte dell’acqua che cade sotto forma di pioggia e neve si infiltra nel suolo e nella roccia sotterranea. La quantità di infiltrazioni acqua dipende molto da una serie di fattori. L’infiltrazione delle precipitazioni che cadono sulla calotta glaciale della Groenlandia potrebbe essere molto piccola, mentre un ruscello può agire come un imbuto diretto nelle acque sotterranee!

Una parte dell’acqua che si infiltra rimarrà nello strato superficiale del terreno, dove si sposterà gradualmente verticalmente e orizzontalmente attraverso il terreno e il materiale del sottosuolo. Parte dell’acqua può infiltrarsi più in profondità, ricaricando le falde acquifere. Se le falde acquifere sono abbastanza porose da consentire all’acqua di muoversi liberamente attraverso di esse, le persone possono perforare pozzi nella falda acquifera e utilizzare l’acqua per i loro scopi. L’acqua può percorrere lunghe distanze o rimanere nel deposito delle acque sotterranee per lunghi periodi prima di tornare in superficie o filtrare in altri corpi idrici, come ruscelli e oceani.

Fattori che influenzano le infiltrazioni acqua

  • Precipitazioni: il più grande fattore che controlla l’infiltrazione è la quantità e le caratteristiche (intensità, durata, ecc.) delle precipitazioni che cadono sotto forma di pioggia o neve. Le precipitazioni che si infiltrano nel terreno spesso si infiltrano nei corsi d’acqua per un lungo periodo di tempo, quindi un ruscello continuerà spesso a scorrere quando non ha piovuto per molto tempo e dove non c’è deflusso diretto dalle precipitazioni recenti.
  • Flusso di base: a vari livelli, l’acqua nei torrenti ha un flusso sostenuto, anche durante i periodi di mancanza di pioggia. Gran parte di questo “flusso di base” nei torrenti proviene dalle acque sotterranee che filtrano nel letto e nelle sponde del torrente.
  • Caratteristiche del suolo: alcuni terreni, come le argille, assorbono meno acqua a una velocità inferiore rispetto ai terreni sabbiosi. I terreni che assorbono meno acqua provocano un maggiore deflusso via terra nei corsi d’acqua.
  • Saturazione del suolo: come una spugna bagnata, il terreno già saturo dalle precedenti piogge non può assorbire molto di più, quindi più precipitazioni diventeranno deflusso superficiale.

 

 

editor