Come avere acqua sana e depurata direttamente dal tuo rubinetto

Come avere acqua sana e depurata direttamente dal tuo rubinetto

Finalmente ognuno di noi può avere dell’acqua sana e pulita come quella in bottiglia grazie al depuratore acque.

Il depuratore acque è uno strumento che è davvero in grado di cambiare la vita di ognuno di noi, specialmente per quanto riguarda il nostro benessere e la nostra salute. È un prodotto di cui si è sentito spesso parlare, perciò oggi vorrei approfondire l’argomento parlandovi del depuratore acque di Acqualife. Questa azienda offre diverse tipologie di depuratore acque per uso domestico in grado di fornire dai 60 ai 120 litri di acqua depurata all’ora. I prodotti proposti da Acqualife vanno dai depuratori da posizionare sotto il lavandino, alle caraffe filtranti, ai purificatori per rubinetto fino ai gasatori che permettono di avere acqua liscia, gasata e fredda senza limiti.

Oggi vedremo due tipi di filtraggio nello specifico, quelli più utilizzati: il depuratore ad osmosi inversa, e la depurazione tramite i carboni attivi. Il primo funziona grazie a delle membrane performanti, in grado di trattenere batteri, cromo, cloruri e nitrati presenti nell’acqua. Queste membrane ad osmosi sono costruite in un sottile composto in pellicola arrotolato a spirale, in grado di far passare soltanto le molecole simili all’acqua ed espellere quelle di natura diversa. Quindi questi filtri sono in grado di purificare l’acqua attraverso una separazione: da un parte l’acqua pura fluisce attraverso il beverino e dall’altra, viene espulso lo scarico, ovvero un concentrato di residui e sostanze varie. Infine, l’acqua impura mentre viene espulsa dallo scarico fluisce attraverso una valvola di non ritorno. Il secondo, invece, sfrutta l’acqua corrente che viene forzata ad oltrepassare il filtro di carboni attivi, e nel passaggio le due sostanze reagiscono; siccome i veleni e gli inquinanti presenti nell’acqua hanno molecole troppo grosse per passare dai pori del filtro, essi rimangono intrappolati, e l’acqua che oltrepassa i microcanali del carbone ne risulta purificata, e quindi adatta al consumo umano.

editor